Messer Nanne Strozzi

27369206_814079638782647_5834473497388970312_o

Messer Nanne Strozzi durante il torneo cavalleresco di Gorizia nel 2018

Personaggio Storico: Messer Nanne Strozzi

Nome: Marco Roccella

Ruolo: Capitano

Araldica: D’oro alla fascia di rosso,
caricata di 3 crescenti d’argento.

Motto: Expecto

Sposa: Costanza Costabili

unnamed   13407496_10208177156380662_1149424086_n

Nanne Strozzi inverno

Biografia

1376 – 1427 (Maggio)

Originario di Firenze, viene esiliato dai fiorentini con il padre Carlo perché aderente al partito di Pietro degli Albizzi. Ripara a Ferrara presso il marchese Niccolò III d’Este. Passa al servizio degli estensi.

Nel 1396 si segnala la sua presenza durante l’assedio di Argenta contro i Milanesi.

Nel 1399 risulta iscritto alla cittadinanza di Ferrara e, nel dicembre dello stesso anno, è testimone con Niccolò Roberti dell’atto con il quale il marchese di Ferrara si impegna a corrispondere annualmente ad Astorre Manfredi la somma di 2000 ducati per il mantenimento di Azzo d’Este.

Nel 1401 scorta, con 40 lance spezzate, il marchese Niccolò III d’Este a Sant’Angelo Lodigiano, in Lombardia, dove il marchese si deve incontrare con il duca di Milano Gian Galeazzo Visconti.

Nel 1403 torna a Firenze come ambasciatore degli Este e a giugno partecipa all’assedio di Bologna.

A settembre dello stesso anno con Alberto Roberti ed Uguccione dei Contrari coadiuva i carraresi all’assedio di Brescia. Raggiunge la località toccando Ficarolo, Castelbaldo e Salvaterra.

Nel 1404 affianca ancora i carraresi alla conquista di Verona: è tra i primi che assalgono le mura della città. Per il suo valore è armato cavaliere nella piazza dal signore di Padova Francesco Novello da Carrara.

Nel 1406 fronteggia nel Frignano Obizzo da Montegarulli, ribellatosi agli estensi con l’aiuto del signore di Parma Ottobono Terzi. Con Ugo Boiardi ed Uguccione Contrari si impadronisce di numerosi castelli a spese del rivale.

Tra giugno e luglio dello stesso anno viene nominato Capitano e, al comando delle truppe estensi, entra in Monzone.

Nel 1408 contrasta Ottobono Terzi. Entra in Modena con il marchese Niccolò III d’Este e Filippo Tibertelli da Pisa.

Nel 1409, dopo l’uccisione di Ottobono Terzi a Rubiera, aggredisce le terre di Carlo da Fogliano. Lotta contro i Terzi fino al loro annientamento.

In giugno occupa Parma, di cui viene eletto governatore: fa cancellare dalle case ogni traccia dei Terzi ed inizia a bombardare il castello di Porta Nuova.

Nel gennaio del 1410 accompagna il marchese Niccolò III d’Este a Bologna, dove quest’ultimo si incontra con l’antipapa Alessandro V.

Nel 1413 è segnalato tra i plenipotenziari che portano alla conclusione di una lega tra il marchese di Ferrara e l’antipapa Giovanni XXIII.

Nel 1422 milita sotto Braccio di Montone a Perugia, insieme a Lionello d’Este, erede al marchesato estense.

Nel 1423 si trova a Firenze per convincere la repubblica che il duca di Milano, Filippo Maria Visconti, è disponibile ad un accordo di pace.

Nel 1424 si incontra con gli ambasciatori fiorentini Rinaldo degli Albizzi e Giuliano Davanzati. La mediazione estense non porta alcun frutto.

Nel 1425 è ancora incaricato da Filippo Maria Visconti a cercare la pace con i fiorentini e i veneziani. Anche questa missione è destinata al fallimento.

Nel 1427, alleato con Firenze, contrasta i viscontei agli ordini di Niccolò III d’Este. A maggio si volge con il Carmagnola ai danni di Cremona. Viene ucciso a Gottolengo, in un’imboscata tesa da Niccolò Piccinino, Angelo della Pergola, Guido Torelli e Francesco Sforza. Le truppe di Nanne Strozzi sono attaccate mentre stanno allestendo il campo: i viscontei gettano lo scompiglio tra i soldati dispersi e presi alla sprovvista. Nanne Strozzi si getta nella mischia per sbarrare il passo agli avversari. Con il suo intervento sostiene l’impeto generale. Muore in combattimento per la grande polvere e per la sete.

E’ sepolto a Ferrara nella chiesa di San Domenico. Orazione funebre di Leonardo Bruni. Sposa Costanza Costabili.

Citazioni dedicate a Nanne Strozzi

“Strenuissimo miles, qui in re militari et prudentia alter Ulixes habebatur.” – Da un’orazione di M. SAVONAROLA

“Militari ordine insignis.” – BILLIA

“Nannis Strozze..hic bello, quod adversus Mediolanensium ducem civitas nostra Venetique nunc gerunt, bellando interiit, natosque reliquit etate parvulos, parentis cura destitutos atque orbatos, caritatem patrie anteferens natorum caritati.” – BRUNI